Pubblicato: sab 10 Feb 2018

Caltagirone, celebrato il “Giorno del Ricordo”, in memoria delle vittime delle Foibe

Share This
Tags

 

ph. Andrea Annaloro

Una cerimonia commemorativa si è tenuta stamattina al Milite ignoto, all’interno del cimitero monumentale.

Oggi è la giornata  del ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano- Dalmata. Con l’espressione massacri delle foibe, o spesso solo foibe, si intendono gli eccidi ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia, occorsi durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra. Il nome deriva dalle grandi cavità carsiche dove furono gettati i corpi delle vittime, che nella Venezia Giulia sono chiamati, appunto, “foibe”. Per estensione il termine “foibe” è diventato sinonimo di uccisioni che in realtà furono in massima parte perpetrate in modo diverso: la maggioranza delle vittime morì nei campi di prigionia jugoslavi o durante la deportazione. 

Non si conosce il numero esatto dei morti nelle foibe. Le salme esumate sono state circa 1.000 ma molte cavità sono irraggiungibili. Secondo gli studi più recenti si può parlare approssimativamente di 6.000 – 7.000 persone uccise nelle Foibe, alla quali vanno aggiunte più di 3.000 persone scomparse nei gulag (campi di concentramento) di Tito. Il silenzio su questa triste vicenda è durato oltre 50 anni. Si è interrotto solo negli anni Novanta e poi con una legge, nel 2004, che istituisce il Giorno del Ricordo, il 10 febbraio, inserito nel 2005 nel calendario delle celebrazioni della Repubblica italiana per conservare e rinnovare la memoria della tragedia di oltre ventimila italiani torturati e gettati nelle “Foibe” e dell’esodo dalle loro terre di istriani, fiumani e dalmati alla fine della II Guerra mondiale. 

Stamattina, alle 9,10, al Milite ignoto, all’interno del cimitero monumentale, su iniziativa dell’associazione “Giovani uniti per la libertà” (presidente Jacopo Pampallona) con la collaborazione e la partecipazione del Comune di Caltagirone, si è tenuta la celebrazione del “Giorno del Ricordo”, in memoria delle vittime delle Foibe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>