Pubblicato: lun 12 Feb 2018

Giro d’Italia, stamane vertice tra i sindaci nel Municipio di Caltagirone

Share This
Tags

Stamani, nella sala “Giorgio Arcoleo del municipio calatino, si è svolta una riunione operativa fra i sindaci di molte delle comunità siciliane che saranno coinvolte nella Corsa rosa.

A passi veloci verso un evento di primissimo piano per il territorio. Le tappe siciliane del Giro d’Italia di ciclismo si avvicinano e a Caltagirone, città in cui si concluderà la tappa dell’8 maggio, cresce l’attesa. E la macchina organizzativa si muove per essere pronta all’appuntamento. Stamani, nella sala “Giorgio Arcoleo del municipio calatino, si è svolta una riunione operativa fra i sindaci di molte delle comunità siciliane che saranno coinvolte nella Corsa rosa. È stata l’occasione per puntare i riflettori su una serie di aspetti logistici e mettere a punto ulteriori dettagli organizzativi in vista di una manifestazione a cui sono riconnessi indubitabili effetti a più largo spettro.

“Si procede incessantemente – ha affermato il sindaco Gino Ioppolo – per organizzare al meglio un evento di straordinaria importanza, che ha connotazioni ovviamente sportive, ma pure inevitabili ricadute positive sotto molteplici altri aspetti, primi fra tutti quelli di carattere turistico e culturale, che noi intendiamo cogliere nel migliore dei modi. La tappa, infatti, sarà l’occasione per offrire immagini e contenuti di bellezza ineguagliabile, traducendosi in uno splendido veicolo di promozione per la nostra città e le sue peculiarità, ma anche per un vasto territorio che ha davvero bisogno di opportunità come questa per crescere e che, a questo scopo, non vuole lasciare nulla al caso”.  A rappresentare Caltagirone, nel corso della riunione, c’era anche l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco, Sergio Gruttadauria.

“Stiamo riservando – ha sottolineato il coordinatore di tappa Anthony Barbagallo, già assessore regionale allo Sport e al Turismo – particolare attenzione e cura agli aspetti relativi alla sicurezza, al coinvolgimento delle scuole, alla promozione turistica dell’area e alle attività collaterali con la piena partecipazione delle associazioni di volontariato. Insomma, ci stiamo impegnando senza trascurare alcun dettaglio con l’obiettivo di fare del Giro d’Italia la migliore occasione possibile per le diverse zone della Sicilia che saranno attraversate da questa corsa piena di fascino”. 

A interessare Caltagirone sarà la tappa dell’8 maggio che, con partenza la mattina da Catania, si concluderà nel pomeriggio nella città della ceramica dopo avere percorso i territori di tre province (Catania, Ragusa e Siracusa) e avere mostrato al mondo panorami e bellezze monumentali mozzafiato (ben quattro luoghi riconosciuti dall’Unesco quali patrimonio dell’umanità). Durante il percorso cittadino (6 chilometri circa), il “serpentone” attraverserà tutti i luoghi di maggiore interesse culturale e turistico di Caltagirone, consentendo così alle telecamere di “immortalarli” e di mostrarli al mondo attraverso le oltre 200 televisioni accreditate di tutti i Paesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>