Pubblicato: mer 7 Mar 2018

Caltagirone, donna di 102 anni operata con successo per frattura al femore

Share This
Tags

ph. Andrea Annaloro

L’intervento è stato eseguito entro le 48 ore, così come previsto dalle linee guida specifiche per la riduzione della frattura del femore nell’anziano. Le sue condizioni post operatorie sono buone. È già in stanza di degenza e nel pomeriggio ha iniziato la fisioterapia.

Un intervento assai delicato data l’età della paziente, 102 anni, è stato portato a termine con successo presso l’UOC di Ortopedia dell’Ospedale “Gravina” di Caltagirone. Questa mattina, un’anziana donna di 102 anni, è stata sottoposta,  ad intervento chirurgico per la riduzione di una frattura complessa al femore.

La donna è arrivata al Pronto Soccorso del nosocomio calatino alle 19.30 di lunedì 5 marzo. Le sue condizioni post operatorie sono buone. È già in stanza di degenza e nel pomeriggio ha iniziato la fisioterapia.

L’intervento è stato eseguito entro le 48 ore, così come previsto dalle linee guida specifiche per la riduzione della frattura del femore nell’anziano.

Le fratture del femore sono eventi traumatici particolarmente frequenti nell’età anziana e tra le donne. Il trattamento migliore è rappresentato dall’intervento chirurgico per la riduzione della frattura e la sostituzione protesica. Un intervento tempestivo riduce il rischio di mortalità e di disabilità del paziente.

Per garantire ciò ed eseguire interventi tempestivi, in sicurezza per i pazienti, il processo assistenziale deve poter contare su una efficiente capacità organizzativa della struttura, su specifiche procedure aziendali e sulla sinergia fra tutte le aree specialistiche interessate.

A parte l’eccezionalità dei 102 anni della paziente, non si stratta di un caso isolato all’Ospedale di Caltagirone, dove, grazie ad una macchina organizzativa ben rodata e alla disponibilità di tutti gli operatori, si sono registrati, nel 2017, oltre 200 interventi di riduzione delle fratture di femore nell’anziano, il 74% dei quali eseguiti entro le 48 ore. Il dato è di gran lunga migliore rispetto a quello previsto dal regolamento del Ministero della Salute sugli standard quantitativi e qualitativi dell’assistenza ospedaliera che fissa al 60% la proporzione minima di interventi chirurgici entro 48 ore, su pazienti anziani con frattura di femore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>