Pubblicato: ven 11 Mag 2018

Scordia, scoperta piantagione di cannabis indica: due arresti

Share This
Tags

La piantagione era ingegnosamente occultata all’interno di un agrumeto. Sono state rinvenute e sequestrate complessivamente 340 piante di cannabis indica, di cui 76 all’interno dell’abitazione e 264 nel terreno circostante l’edificio.

 Personale della Squadra Mobile di Catania – Sezione Antidroga-, nell’ambito delle attività finalizzate ad infrenare il fenomeno del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, da attività info-investigativa ha appreso che in contrada Santoro agro di Scordia, in un appezzamento di terreno e in una villa ivi insistente, era stata impiantata una coltivazione illegale di marijuana.

Sulla scorta di quanto appreso, nella mattinata di ieri, è stato predisposto un mirato servizio di osservazione, nel corso del quale è stata riscontrata la presenza di due uomini, successivamente identificati per Franco Papa e Vito Stefano Rizzo, uno dei quali intento ad irrigare una piantagione di cannabis, ingegnosamente occultata all’interno di un agrumeto.

Constatata la presenza della piantagione, un’altra aliquota di personale ha fatto ingresso all’interno della villa, dove all’interno di due vani adibiti a coltivazione indoor, dotati di sistema di irrigazione, aerazione e di illuminazione con lampade alogene, sono state rinvenute altre piante.

Sono state  rinvenute e sequestrate complessivamente 340 piante di cannabis indica, di cui 76 all’interno dell’abitazione e 264 nel terreno circostante l’edificio.

All’interno della villa, sono stati altresì rinvenuti, attrezzi da lavoro e materiale utile alla concimazione e coltivazione ed essiccazione delle piante, nonché al successivo confezionamento della sostanza stupefacente.

Da un controllo eseguito con l’ausilio di tecnici ENEL, si è accertato inoltre che, PAPA e RIZZO per la realizzazione dell’impianto di illuminazione della serra avevano creato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Espletate le formalità di rito, i predetti sono stati associati presso il carcere di Caltagirone – contrada Noce a disposizione della Procura della Repubblica di Caltagirone.

VIDEO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>