Pubblicato: ven 25 Mag 2018

Caltagirone, task force contro illeciti urbanistici e “tettoie volanti” nel centro storico

Share This
Tags

Ph. Andrea Annaloro

L’iniziativa scaturisce da una direttiva emanata dal sindaco Gino Ioppolo ai dirigenti competenti anche alla luce della tragedia sfiorata lo scorso 14 aprile quando, lungo la via Roma, a causa del fortissimo vento, una tettoia in alluminio, staccandosi dalla propria allocazione, piombò, da un’altezza di dieci metri, su un’auto che percorreva la strada.

Costituita, su iniziativa dell’Amministrazione comunale, una task-force per proteggere la pubblica e privata incolumità, per incrementare le verifiche sul rispetto delle norme in materia urbanistica ed edilizia e per effettuare attività finalizzate alla tutela del centro storico, riconosciuto dall’Unesco quale patrimonio dell’umanità. Il gruppo, formato da personale dell’Ufficio tecnico e da agenti della polizia municipale, si occuperà, secondo quanto stabilito nel corso di una conferenza di servizi, di avviare “una verifica delle strutture edilizie esistenti, prima nella parte antica, poi anche nel resto della città, in maniera da segnalare e sanzionare quelle realizzate abusivamente e che rappresentano un pericolo per le persone”. Il compito della task – force sarà pure quello di monitorare costantemente gli edifici esistenti nel centro storico e nei nuclei centrali delle frazioni anche per la salvaguardia dei particolari costruttivi durante i lavori di manutenzione.

L’iniziativa scaturisce da una direttiva emanata dal sindaco Gino Ioppolo ai dirigenti competenti anche alla luce della tragedia sfiorata lo scorso 14 aprile quando, lungo la via Roma, a causa del fortissimo vento, una tettoia in alluminio, staccandosi dalla propria allocazione, piombò, da un’altezza di dieci metri, su un’auto che percorreva la strada, distruggendola nella parte anteriore destra. Se vi fosse stato un passeggero a fianco del guidatore (pressoché illeso, ma comprensibilmente spaventato), sarebbe rimasto irrimediabilmente schiacciato.

Per garantire la sicurezza – afferma il sindaco Ioppolo, e per salvaguardare l’osservanza degli standard richiesti dall’Unesco per il mantenimento dell’iscrizione del nostro centro storico nell’apposita lista (la cui revisione è prossima), si rende necessaria una sempre più attenta azione di monitoraggio e controllo, destinata a determinare ricadute positive, sotto molteplici aspetti, per la nostra comunità e per le sue prospettive di crescita”.

L’obiettivo – sottolinea l’assessore all’Urbanistica e vicesindaco, Sergio Gruttadauriaè quello di ridurre sensibilmente i pericoli, contribuendo nel contempo a migliorare anche da un punto di vista estetico la nostra affascinante città e in particolare il suo centro storico, la cui piena valorizzazione passa pure dall’eliminazione di opere abusive che rischiano di deturparne la bellezza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>