Pubblicato: mar 12 Giu 2018

Donna trovata morta a Caltagirone: ipotesi suicidio

Share This
Tags

ph. Andrea Annaloro

Non si esclude nessuna ipotesi, ma la più accreditata rimane quella del suicidio, che sembrerebbe avvalorata dal rinvenimento, presso il cadavere, di alcune bottiglie di acido.

di Giusi Scollo

Non smentiscono, ma non confermano gli inquirenti l’identità della donna ritrovata riversa senza vita oggi a Caltagirone sotto un cavalcavia tra le sterpaglie.

Stamattina, intorno alle 11.30, nei pressi di via C. Colombo, all’altezza della via di fuga, a seguito di una segnalazione giunta ai Carabinieri dagli operatori ecologici che si trovano nella zona, è stata ritrovata una donna morta. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Caltagirone, con il comandante Sergio Vaira e il Reparto Radiomobile dei Carabinieri e l’Unità cinofila del Vigili del Fuoco. Sembra trattarsi di Maria Failla, anni 58 anni, scomparsa da Caltagirone venerdì.

Al momento l’unica certezza che si tratti della stessa donna viene dai famigliari, che a quanto pare hanno riconosciuto gli effetti personali, in particolare le scarpe. 

La morte risalirebbe a non più di 48 ore prima. Rimane comunque tutto da confermare. A rendere il riconoscimento difficile è lo stato evidente di decomposizione in cui versa il cadavere. Sicuramente le alte temperature di questi giorni hanno accelerato la decomposizione.

Non si esclude nessuna ipotesi, ma la più accreditata rimane quella del suicidio, che sembrerebbe avvalorata dal rinvenimento, presso il cadavere, di alcune bottiglie di acido, sistemate con ordine. Si indaga, per avere ulteriori elementi, per far luce sulla storia personale della donna, soprattutto sugli ultimi giorni di vita. Nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>